Come scegliere le migliori proteine Whey? Guida, consigli utili, migliori prodotti, costi

No products found.

Nel vasto mercato dell’integrazione alimentare le proteine in polvere sono, probabilmente, l’integratore più utilizzato.

Assumono un ruolo determinante nel caso in cui un soggetto non riesca, con la sola alimentazione, a raggiungere il quantitativo proteico necessario allo sviluppo muscolare desiderato, a sostenere un determinato tipo di allenamento fisico o semplicemente al sostentamento dell’organismo stesso. Prendendo come esempio un soggetto che si trovi in un regime di deficit calorico volto alla perdita di peso, dunque la cui dieta non consenta di introdurre una quantità sufficiente di macronutrienti per sostenere un intenso sforzo fisico, la quantità di proteine mancanti nell’organismo del soggetto viene compensata tramite l’assunzione di proteine in polvere.

Cosa sono le proteine Whey

Whey Protein” è la definizione britannica volta a definire un mix proteico in polvere derivato dal siero del latte: la cosiddetta sieroproteina.

Il siero del latte è particolarmente ricco di proteine che ne caratterizzano la preziosa costituzione biologica.

Perché un mix?

Appare necessario specificare che le proteine Whey contengono non una singola proteina ma una molteplicità delle stesse che vediamo qui riassunta:

beta-lattoglobulina (~ 65%); alfa-lattoalbumine (~25%); siero albumine (~8%); immunoglobuline (~2%)

.

A cosa servono

Come già accennato, le proteine Whey trovano una fortissima applicazione nel mondo dell’integrazione alimentare con particolare riferimento all’ambito sportivo ma risultano particolarmente efficaci anche se usate, sotto stretto controllo medico, per la cura di pazienti denutriti, affetti da disturbi alimentari, soggetti a squilibri dell’apparato digerente, affetti da patologie infettive o in conseguenza di interventi chirurgici.

Le proteine Whey presentano delle caratteristiche peculiari distintive da altre fonti proteiche; vediamone alcune:

  • alto contenuto di amminoacidi essenziali e ramificati
  • elevata digeribilità
  • favoriscono la sintesi proteica
  • sopprimono il catabolismo proteico
  • aiutano il recupero muscolare dopo un allenamento intenso

Quali sono le migliori proteine Whey?

Un atleta che si avvicini per la prima volta ad un percorso di integrazione alimentare si porrà di certo una domanda di questo tipo. Per rispondere a questo quesito appare necessario spiegare che le proteine Whey si distinguono in due distinte classi: le Whey isolate e le Whey concentrate.

Le Proteine Whey isolate sono la forma più pura della proteina estratta dal siero del latte: hanno un contenuto proteico che oscilla tra il 90% e il 94% e un ridotto contenuto di grassi a fronte di un prezzo più elevato rispetto alle sieroproteine concentrate

Le Proteine Whey concentrate, invece, subiscono una lavorazione maggiore e per questo presentano un quantitativo proteico sensibilmente inferiore alle sieroproteine isolate (70%-80%), presentano inoltre una maggiore quantità di grassi e di lattosio a fronte di un costo più contenuto.

Si può senz’altro affermare che le sieroproteine migliori siano le proteine Whey isolate che, tuttavia, non possono essere assunte da soggetti affetti da intolleranza al lattosio.

Va detto che indipendentemente dal fatto che la sieroproteina in commercio sia isolata o concentrata, la scelta di una materia prima di maggiore qualità inciderà sia sulla qualità dell’integratore stesso sia, sia sulla sua efficacia, sia, naturalmente, sul suo costo.

Come scegliere le proteine Whey

Come detto, il mercato dell’integrazione alimentare presenta un numero altissimo di prodotti e la scelta di un integratore importante come le sieroproteine è qualcosa che non va preso alla leggera. La scelta del prodotto da acquistare deve essere mirata ed oculata perché un prodotto scadente può risultare inefficace e finanche dannoso per il nostro organismo.

Riportiamo di seguito un breve elenco di consigli e raccomandazioni per la scelta delle vostre proteine Whey :

  1. Leggere attentamente l’etichetta sul retro della confezione per verificare i valori nutrizionali del prodotto
  2. Acquistare solo prodotti che riportino esplicitamente certificazioni registrate
  3. Evitare di acquistare un prodotto con un contenuto proteico inferiore al 70%
  4. Prima di iniziare ad assumere le proteine Whey è consigliabile consultare un medico specializzato

Quanto costano le proteine Whey

Negli ultimi anni, grazie anche a una forte diffusione tramite il mondo del web e dei social media, il mercato dell’integrazione alimentare sta vivendo uno sviluppo mai registrato fino ad ora e, a fronte di una sempre crescente domanda, cresce di conseguenza anche l’offerta.

Il costo di una confezione di proteine Whey in polvere può variare a seconda di una moltitudine di fattori quali: quantità di prodotto, azienda produttrice, gusto (esistono oggi proteine Whey ai gusti più disparati quali fragola, cioccolato, caramello salato), qualità delle materie prime e simili.

Confrontando i prezzi su vari eCommerce specializzati e non nella vendita di integratori alimentari, si evince facilmente come le vendite più frequenti al pubblico di sieroproteine interessino quantità minime di prodotto da 1kg, che hanno un costo medio di 15€, a un massimo di 5kg a fronte di una spesa che può superare i 70-80€.

Consigliabile, sempre e comunque, preferire la qualità del prodotto piuttosto che il prezzo dello stesso.

Come assumere le proteine Whey

In questo caso risulta necessario operare una distinzione tra soggetti che andranno a consumare l’integratore in oggetto.

Nel caso di un soggetto malnutrito, con disfunzioni dell’organismo o altre patologie, l’assunzione della proteina dovrà avvenire esclusivamente dietro prescrizione e controllo medico in base alla necessità e alle condizioni del paziente.

Nel caso in cui la sieroproteina venga assunta da un soggetto in salute come un atleta che abbia necessità di aumentare il suo sviluppo muscolare o abbreviare il più possibile i tempi di recupero, il momento migliore per assumere le proteine Whey è senza dubbio il “post workout” ovvero immediatamente dopo l’allenamento quando il corpo necessita subito di proteine da poter utilizzare per il recupero e lo sviluppo del tessuto muscolare.

Il metodo di assunzione più gettonato per questo integratore è l’ormai celeberrimo frullato proteico o “frullatone“: una bevanda a base di latte o acqua, circa 30g di sieroproteina e, a piacere, un ingrediente supplementare (come una banana) nel caso in cui la proteina utilizzata non abbia alcun tipo di sapore per rendere la bevanda più gradevole. Le proteine Whey, tuttavia, possono essere assunte anche all’interno di uno yogurt magro, di un porridge o addirittura utilizzati per creare l’impasto per dei gustosi pancakes energetici .

Avvertenze

Sebbene, come si è detto fino ad ora, le proteine Whey siano delle alleate preziose sia per la ricostituzione di pazienti in ambito ospedaliero, sia per migliorare le proprie performance sportive, non bisogna mai abusare di questo particolare integratore alimentare. Un uso scorretto e smodato di sieroproteina può portare a sovraccaricare l’apparato urinario con particolare interessamento dei reni che può sfociare in un’insufficienza renale acuta o cronica.

Per questi motivi è sempre consigliabile assumere questo integratore dopo essersi rivolti ad un medico specializzato.

Classifica dei Migliori Prodotti

No products found.

Back to top
menu
Proteinewhey